Lettera di una mamma al diabete della figlia

Lettera di una mamma al diabete

Nel 2017 quando è stato proposto il percorso di formazione ero molto scettica, ma alla fine ho accettato la sfida.
Una sfida con me stessa perchè non avevo mai incontrato uno psicologo !
Al secondo appuntamento il dr. Pozzebon ci ha assegnato un compito per casa; ovviamente era facoltativo come facoltative erano tutte le attività proposte durante gli incontri. Ci ha suggerito di scrivere una lettera al “sig. Diabete”, che diciamo la verità: di SIGNORE ha ben poco.
Più che una lettera è uno sfogo che mi la liberato dalla rabbia che abitava in me da quel 10.07.2012; mi sono sentita più leggera e ……… molto più forte perchè in quegli incontri  c’erano persone che parlavano la mia stessa lingua, che avevano le mie stesse sensazioni, magari manifestate in modo diverso; persone che mi capivano.
Vorrei condividerla con voi”. – Michela –

Ciao maledetto bastardo,

avevo sentito parlare molto di te e pensavo fosse più semplice tenere il tuo passo.

Credevo bastasse non mangiare dolci …… e invece no.

Sei molto più perfido ed imprevedibile.

Perché fai dei bambini la tua casa per sempre ? 

Perché proprio la mia Lara e non me ? 

L’ho desiderata da sempre, l’ho aspettata per anni e quando è arrivata mi sono sentita la regina del mondo e per altri sei è stato così.

Poi sei improvvisamente arrivato tu a rovinare tutto.

Mi sono sentita una schifezza, un niente, una fallita, una goccia d’acqua in mezzo al deserto, senza futuro e senza speranza, nonostante tutti mi rassicurassero. 

Quanti pianti insieme a mio marito!

Quante lacrime, quanta solitudine, quanta incredulità, quanta disperazione dentro di me!

Quando i numeri erano alti non volevo crederci e mi rifiutavo di aumentare le dosi; impossibile avesse bisogno di tutta quell’insulina.

Ora ho capito che non devo guardare la quantità, ma la qualità; quella qualità di vita di cui mia figlia ha il sacrosanto diritto di avere.

La mia forza di incontrarti ogni mattina arriva da lei. 

Lara si è dimostrata più forte di tutti, anche di te.

Non si è mai lamentata e scoraggiata, ha sempre rispettato le regole e da subito ha imparato a dire di NO. 

Si è immediatamente adattata alla situazione senza voltarsi indietro. 

E io, col tempo, ho imparato da lei.

Ora insieme siamo una roccia, non abbiamo più paura di niente, tantomeno di te.

Conviviamo con le tue schifose sorprese che non ci spaventano più. 

Ogni giorno lottiamo contro quei tuoi maledetti numeri, ma la nostra unione ci rende forti e pronti a tutto.

Vuoi la guerra e guerra sia !

Tu non riuscirai mai a renderla diversa dagli altri perché lei è come gli altri e lasciamelo dire: lei è bella, buona, intelligente, forte, piena di gioia e di vita, sempre con il sorriso e disponibile; tanto disponibile che ha accettato anche te. 

Pensavi di averci sconfitto ed invece no …….. non molleremo mai ed anche quando io non ci sarò più su questa terra, da lassù, continuerò a proteggerla con tutte le mie forze e sono stracerta che lei vivrà meglio di qualunque altro perché sa e saprà gustare tutti i sapori della vita, sia quelli dolci che quelli acerbi.

Dopo quasi cinque anni mi sta tornando il sorriso perché il mio angelo sta crescendo e maturando, dimostrando tutto quello che è: semplicemente GRANDE!

Sono certissima che un giorno ti sconfiggeremo, la strada è ancora lunga, troppo lunga, ma siamo inarrestabili, tu invece sei solo e solo infinitamente crudele.

Divertiti, fin che puoi …………, io non mi arrenderò mai, questo è certo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *